Indice del forum

Un forum, due lingue.

Un forum per accogliere sordi e udenti interessati al mondo dei sordi e alla sordità.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

STORIA dei sordi e il caso di Massieu
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUTIAMO INSIEME DI SORDITA', LIS, ORALISMO E BILINGUISMO
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo

Tu quanto conosci la storia dell'uomo sordo?
Sono consapevole della sua identità sorda e della sua lingua madre.
80%
 80%  [ 4 ]
Conosco solo un amico/parente/collega sordo.
0%
 0%  [ 0 ]
Conosco una Lingua dei Segni, ma so poco sulla persona sorda.
20%
 20%  [ 1 ]
Ho conosciuto altre storie sulla sordità tranne la Comunità Sorda.
0%
 0%  [ 0 ]
Mai conosciuto un sordo di ieri nè di oggi.
0%
 0%  [ 0 ]
Storia? Nel passato gli uomini sordi erano soli e dipendevano da un tutore o no!
0%
 0%  [ 0 ]
Non so nulla perchè la sordità è solo una malattia.
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 5

Autore Messaggio
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Dom Feb 24, 2008 11:29 am    Oggetto:  STORIA dei sordi e il caso di Massieu
Descrizione:
Rispondi citando

Si racconta che l’educazione dei sordo-muti, la possibilità che si offre loro, tramite l’insegnamento della Lingua dei Segni Francese, di inserirsi a pieno titolo nella società del 700 era un grande passo nella realizzazione dell'ideale su "l'uomo nuovo". E' molto noto il caso di Massieu, un sordomuto educato da Sicard il quale, rimasto completamente isolato sino all’adolescenza, tramite l’acquisizione della Lingua dei Segni era divenuto a sua volta educatore dei sordomuti e si poteva permettere di colloquiare, scrivendo in francese e segnando con la propria lingua, con gli esponenti più colti della Parigi del tempo.
Infatti i colti francesi bocciarono la promozione e la propaganda sul metodo oralista, durante i voti del Congresso di Milano Anno 1880.
E' importante ricordare che all'epoca in Europa solo la Germania, l'Inghilterra e l'Italia persistevano, fino al XXI secolo, l'educazione oralista.
La Germania si è arresa perciò i cittadini sordi ottengono professioni limitate. Quindi i sordi tedeschi vengono pagati in moneta e in prestazioni gratuite dallo Stato per starsene buoni. L'Inghilterra si è illuminata da sola; dal 2000 sono aperte le ottime scuole per le persone non-udenti e bellissime professioni.
L'Italia è tuttora ostile, ma poco a poco la giustizia punisce chiunque ostacola l'abbattimento delle discriminazioni individuali e collettive.
Quando arriva la giustizia è festa per tutta l'umanità!

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Dom Feb 24, 2008 11:29 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Tiziana.Pozzetti

Admin


staff


Età: 35
Registrato: 02/09/07 15:53
Messaggi: 543
Tiziana.Pozzetti is offline 


Interessi: Neuropsicologia dell'adulto e del bambino. Disturbi dell'apprendimento in età evolutiva: del linguaggio, della lettura e dell'attenzione.
Impiego: Laureanda in psicologia, indirizzo "neuropsicologia dell'età evolutiva"


MessaggioInviato: Dom Feb 24, 2008 12:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nelle tue parole c'è sempre un pizzico di apocalisse Very Happy ma a parte quello molte cose le condivido.
Penso che cmq qui in Italia sia ancora presto per fare un certo genere di discorsi... Penso che se votassero a questo sondaggio 100 persone almeno 80 opterebbero per l'ultima opzione.....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Ven Feb 29, 2008 12:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

è vero, l'apocalisse è una realtà dell'uomo. sai chi non la crede ci fa solo soffrire.
poi esistono tanti (ma tanti) discorsi ancora da ri-fare in Italia.
finchè c'è l'abuso con la pappa bona e Bacco non se fa nulla in concreto!

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Gio Set 18, 2008 9:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

X E [Gio 18-09-08 - 21:25] KappaHH: Ciao a tutti! desidero riproporvi un paio di sondaggi perchè mi servono le risposte di tutti per capire su che cosa posso trattare con ognuno di voi. Troverete i sondaggi nel seguente URL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


X E [Gio 18-09-08 - 21:26] KappaHH: mi raccomando, mi piacerebbe vedere tutti gli iscritti nei risultati dei sondaggi.... illuminatevi!!

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Tiziana.Pozzetti

Admin


staff


Età: 35
Registrato: 02/09/07 15:53
Messaggi: 543
Tiziana.Pozzetti is offline 


Interessi: Neuropsicologia dell'adulto e del bambino. Disturbi dell'apprendimento in età evolutiva: del linguaggio, della lettura e dell'attenzione.
Impiego: Laureanda in psicologia, indirizzo "neuropsicologia dell'età evolutiva"


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 10:03 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

o qui avevo già votato! Very Happy

Io so che non esiste "la storia dei sordi", ma ne esistono ben due di storie!!!

La prima storia racconta di come i sordi siano riusciti a creare una nuova lingua, di come questa lingua si è modificata nel tempo, di come si è diffusa nel mondo, parla di persone con certi ideali e certe convinzioni profonde.

La seconda storia parla di come la scienza sia riuscita sempre più ad andare incontro ai problemi dei sordi, creando dispositivi sempre più moderni e sempre più funzionali, di come questi dispositivi acustici si sono diffusi nel mondo e tra i sordi e di come abbiano portato maggior integrazione dei sordi nel mondo degli udenti.

Inoltre so che ciascun sordo pensa che solo la storia a cui lui personalmente appartiene sia quella giusta, che solo la storia a cui lui appartiene è quella da portare avanti e che l'altra storia andrebbe rinnegata e cancellata.


Per esperienza so anche che ciascuna di queste due storie ha i propri lati positivi e negativi e che sono entrambe storie originali e che entrambe hanno il loro diritto di esistere.
Quello che invece proprio non so è quando queste due storie confluiranno in una sola storia, quando le persone che appartengono alle due storie inizieranno ad ammettere le esigenze di coloro che appartengono all'altra storia, le loro ragioni e il loro punto di vista.
Quando questo succederà allora potremmo parlare di due storie che sono diventate una sola storia di comprensione e accettazione nei confronti di tutti coloro che la possono pensare anche diversamente, che possono trovare strategie diverse per risolvere lo stesso problema, che vivono la loro situazione in modo diverso con convinzioni diverse ma che, in definitiva, condividono molte esperienze e molti problemi legati ad un unico dato di fatto: l'essere sordo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Franky

Staff


staff


Età: 44
Registrato: 15/09/07 14:21
Messaggi: 384
Franky is offline 






MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 6:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Katia...un tread apocalittico Very Happy ...

Ritengo comunque di quotare quanto detto da Tiziana.

_________________
Franky
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2008 1:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tiziana.Pozzetti ha scritto:

La prima storia racconta di come i sordi siano riusciti a creare una nuova lingua, di come questa lingua si è modificata nel tempo, di come si è diffusa nel mondo, parla di persone con certi ideali e certe convinzioni profonde.

La seconda storia parla di come la scienza sia riuscita sempre più ad andare incontro ai problemi dei sordi, creando dispositivi sempre più moderni e sempre più funzionali, di come questi dispositivi acustici si sono diffusi nel mondo e tra i sordi e di come abbiano portato maggior integrazione dei sordi nel mondo degli udenti.

... che vivono la loro situazione in modo diverso con convinzioni diverse ma che, in definitiva, condividono molte esperienze e molti problemi legati ad un unico dato di fatto: l'essere sordo.



La storia dei Sordi (con la S maiuscola) è unica. Parlo di sordomuti che
hanno fatto da sè in numerose battaglie legali e familiari.
Mi viene in mente Antonio Magarotto che ha fondato un'istituto qui in città
per permettere a tutti i sordomuti da ogni parte d'Italia di frequentare
le scuole superiori e ottenere lavori e diritti a loro vantaggio.
I contributi, nel bene e nel male, da parte di persone udenti sono soltanto
margini di solidarietà che non hanno nulla a che fare con la nostra storia
dell'uomo sordo nella sua identità linguistica (lingua dei segni) e
culturale (modo di percezione prevalentemente visiva e tattile).
Ogni sordomuto in piena consapevolezza del fatto di essere
sordo/non-udente si permette di esprimere a modo suo e di trovare un pizzico di serenità dalle cose e dalle persone che più gli piace.
Il grave problema rimane solo sul fatto che la maggioranza dei sordi
vivono in una ambiente esclusivamente udente togliendosi il diritto di scegliere
e di provare qualsiasi cosa a modo suo. Crescendo questi sordi conoscono
troppo spesso l'oppressione e la repressione perciò alla fine si amalgamano
abbastanza bene alla mentalità degli udenti (che non è in grado di mettere da parte l'udito - per assaporare giusto le pure vibrazioni - anzi non vuole trattarlo come un senso facoltativo, cioè che si può vivere senza avere la capacità di udire i suoni) oscurando la propria coscienza Sorda, cioè semplicemente l'essere esclusivamente se stessi come persona non-udente.

Ciò che fa la scienza nel campo della chirurgia è assolutamente fuori
argomento nella storia delle persone Sorde.
Tale scienza chirurgica sull'orecchio è orgoglio storico degli udenti
che vogliono arrivare chissà dove... avete notato, ad esempio, l'edificio
dell'ONU? E' strutturato nella stessa maniera della Torre di Babele.
Passo a voi la moderazione Idea

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Tiziana.Pozzetti

Admin


staff


Età: 35
Registrato: 02/09/07 15:53
Messaggi: 543
Tiziana.Pozzetti is offline 


Interessi: Neuropsicologia dell'adulto e del bambino. Disturbi dell'apprendimento in età evolutiva: del linguaggio, della lettura e dell'attenzione.
Impiego: Laureanda in psicologia, indirizzo "neuropsicologia dell'età evolutiva"


MessaggioInviato: Sab Set 20, 2008 6:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

KappaHH ha scritto:

La storia dei Sordi (con la S maiuscola) è unica


Tiziana.Pozzetti ha scritto:

Inoltre so che ciascun sordo pensa che solo la storia a cui lui personalmente appartiene sia quella giusta, che solo la storia a cui lui appartiene è quella da portare avanti e che l'altra storia andrebbe rinnegata e cancellata.



____________________________________________________


Vedi, sordi e udenti non sono due categorie diverse, sono le stesse persone solo che le prime non sentono le seconde si. Qualsiasi udente in un qualsiasi momento e per un qualsiasi motivo potrebbe diventare sordo e, viste le nuove scoperte scientifiche, qualsiasi sordo può decidere di tornare udente.
Quindi questa netta divisione che fai tu in realtà non esiste. Esistono solo persone con caratteristiche diverse ma con un unico obiettivo: COMUNICARE, per capirsi, per relazionarsi, per vivere.


Inoltre anche coloro che scelgono l'impianto sono sordi, per quanto tu possa non approvare la loro scelta e non tutti gli uomini vogliono considerare l'udito un senso facoltativo.

Su questo hanno ragione gli oralisti, non esiste una coscienza sorda e una udente! Ogni uomo ha la sua coscienza e spero bene che la coscienza di ogni uomo sia caratterizzata non dal fatto di essere sordo o udente ma da valori più importanti che vanno oltre queste diversità fisiche.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2008 6:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

I sordi di cui tu parli sono solo persone che non sentono.
I Sordi (com'è che non presti attenzione alla "s" maiuscola?) che intendo io
realmente hanno la coscienza diversa dagli udenti.
Tu forse non lo accetti ma non puoi insistere con me che tu ed io siamo uguali.
Ovviamente siamo uguali come esseri umani che vivono nel mondo su sfumature
comportamentali e psicologiche dell'uomo forte e dell'uomo debole.
Mai potrei dire, neanche tu, che un Italiano è uguale a un Americano o peggio
un Turco ha la stessa sensibilità di un Armeno (!).
Io sono sordastra eppure sono una persona Sorda perchè ci sto dentro in tutto.

Poi, a discapito dell'IC o altri ferri nelle orecchie, il confronto tra gli oralisti e
segnanti sul "parlare bene" sono solo vecchie barzellette,
c'è chi si vergogna tuttora e chi no.
Tale confronto è insignificante per la comunità Sorda internazionale, ci interessa
solo vivere al meglio a modo nostro tacendo le opinioni degli udenti. Tutto qui.

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Lun Set 22, 2008 8:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tiziana.Pozzetti ha scritto:
... non esiste una coscienza sorda e una udente! Ogni uomo ha la sua coscienza e spero bene che la coscienza di ogni uomo sia caratterizzata non dal fatto di essere sordo o udente ma da valori più importanti che vanno oltre queste diversità fisiche.


Ecco, qui non avevo ancora riscontrato.
Per voi posso ribadire all'infinito che esiste la coscienza Sorda (bada bene
la s maiOscola) Rolling Eyes e la coscienza comune degli udenti che se poi
diventano invalidi/menomati stanno tutti nella stessa barca.
C'è sempre chi se la cava e chi no, a seconda del fattore economico,
del fattore psicologico, e altro ancora.
Pure nella Cominità Sorda esistono delle sottocategorie:
sordomuti, sordoparlanti, prosteizzati e non, sordastri, post-sordi, ecc...
quasi tutti ci stanno per motivi di lavoro e di studio, mentre non tutti sono
dei veri Sordi (sempre inteso di Cultura Sorda + Lingua dei Segni)
per svariate storie ma sanno portare rispetto verso i Sordi se non vogliono
essere buttati fuori a calci. Si agisce così in modo normale come tutte
le altre comunità dei normodotati (però gli udenti fanno sempre le guerre!
che barba, che noia,....ma semo tutti fratelli e sorelle, o no?!).

Dici benissimo che la coscienza debba essere prevalentemente
caratterizzata da valori più grandi, infatti, le religioni esistono per questo.
Chi non ha fede mai capirà perchè esiste della gente che si batte
con tutta se stessa per qualsiasi cosa.
E' anche bene far ricordare che la religione è semplicemente uno stile di vita
per la soppravivenza di qualsiasi individuo che si trovi in un certo posto.

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
KappaHH







Età: 18
Registrato: 03/09/07 17:05
Messaggi: 353
KappaHH is offline 

Località: Padova
Interessi: sport, letteratura, fotografia, internet, teologia, video-montaggio
Impiego: impiegata
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Mar Set 23, 2008 7:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tiziana.Pozzetti ha scritto:
L'idea che i Sordi abbiano una coscienza diversa non mi rallegra molto. Se un giorno avrò un figlio non vorrei che avesse una coscienza diversa dalla mia, la mia è bellissima già così e non vedo motivi per cui non possa averla anche lui, indipendentemente dal fatto che imparerà sia la lis che la parola. :)


Wow Tiziana, la tua autostima è molto alta perciò stimi anche gli altri,
lo dici spesso e mi fa piacere.

La tua coscienza è bella per te e per chi ti vuole bene ma mica a tutti tu piaci
(io ti voglio bene e sono molto certa che qua dentro non sono l'unica Smile).

A parte le ipotesi sul futuro, quando avrai realmente un figlio sordo
(auguro a nessuno di avere un figlio diverso! altrimenti nel mondo tutto andrebbe
liscio.... alla faccia dei freudiani. Sarebbe troppo bello per essere vero)
vedrai che ci pensa lui a far ribaltare le tue correnti opinioni.

Facciamo che tu credi alla reincarnazione: io potrei ottenere una morte prematura
e nascere come figlio tuo. Sappi che io desidere tenere la mia coscienza libera.
Lo sa solo Dio se ci riesci.

Apprezzare la natura delle cose che Dio ci offre è un dovere
perciò mettere in artificio la vita di qualcun altro è triste.
Chi vive senza seguire una religione (va bene una qualsiasi) ha la coscienza incompleta;
lo dicono da sempre gli esperti più vecchi e più saggi di te.
Meno male che impariamo tutti qualcosa di nuovo quotidianamente.

Infine volevo accennarti che la mia attenzione in questo forum finisce.
Credo che a voi ho già ribadito le cose essenziali sulla comunità Sorda.
Avevo accettato di iscrivermi solo per transylvana prima e per te poi.
Magari ti ritrovo in un'altra buona occasione, non a distanza però Rolling Eyes

E' ora della cena, posso sedermi a tavola in pace,
altrimenti le mie coinquiline si arrabbiano.

Buon Autunno a tutti,
Katia

_________________
COPIONE ! SEI RECIDIVO MALEDETTAMENTE .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> DISCUTIAMO INSIEME DI SORDITA', LIS, ORALISMO E BILINGUISMO Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Un forum, due lingue. topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008